In primo piano 30 Marzo 20

UNATRAS al Ministro dei trasporti De Micheli: “Trasporto e distribuzione delle merci costante in tutto il Paese. Ma la categoria è allo stremo: servono misure urgenti per continuare ad operare”.

30 marzo 2020: L’UNATRAS – il coordinamento delle Associazioni dell’autotrasporto SNA CASARTIGIANI, Confartigianato Trasporti, FAI, Unitai, Fita-CNA, Fiap e Assotir –   esprime apprezzamento per aver incluso il trasporto merci su strada, tra le attività essenziali e strategiche per il Paese. E’ infatti solo attraverso lo straordinario sforzo di migliaia di autotrasportatori in queste difficili settimane che si è potuto far fronte al trasporto ed alla distribuzione costante della merce dai beni di prima necessità alle derrate alimentari, dalle forniture medicali per ospedali e farmacie all’approvvigionamento dei siti industriali e produttivi ancora operanti alla luce delle ultime disposizioni.

La categoria è tuttavia allo stremo delle possibilità economiche. A fronte delle ingenti spese sostenute quali gasolio e transiti autostradali i pagamenti dei committenti arrivano con forti ritardi o non arrivano affatto creando forti problemi di liquidità con il conseguente rischio che anche le imprese di trasporti si vedano costrette a fermarsi loro malgrado.

Per tale ragione l’UNATRAS si è rivolta in queste ore al Ministro delle Infrastrutture dei trasporti con una lettera che con la quale sono state sottolineate le necessità della categoria per continuare ad operare:

–  utilizzazione certa e più ampia possibile del Fondo centrale di Garanzia PMI, da assicurare attraverso l’ampliamento dei parametri del merito creditizio, in maniera da consentire alle imprese di autotrasporto di accedere effettivamente ai finanziamenti garantiti dal Fondo;

– mantenimento della liquidità delle aziende, attraverso l’implementazione immediata nell’annunciato DL di aprile della norma sui termini di pagamento come già prevista per il settore agroalimentare con sanzione certa ed autorità di controllo ben individuata per l’indecente ritardo dei pagamenti, ben oltre i termini fissati dalla legge, da parte della committenza;

– smobilizzo e pronta erogazione di tutte le risorse gestite dal MIT attualmente previste da contributi ed incentivi pubblici a favore della categoria dell’autotrasporto, quali quelle relative agli anni passati e non ancora rese esigibili;

– attuazione anche in Italia per le imprese di trasporto della deroga temporanea ai tempi di guida e di riposo previsti dal Reg. 561/2006/CE, come già fatto da 22 Paesi europei (più altri 2 Paesi in via di definizione);

– previsione di corridoi blu (alla stregua di quanto fatto alle frontiere con i corridoi verdi) agli imbarchi per le imprese che viaggiano da e verso le isole maggiori Sicilia e Sardegna che dovendo garantire il trasporto dei prodotti, soprattutto quelli freschi legati al settore ortofrutticolo diretto ai mercati del nord, necessitano di priorità immediata.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

07 Dicembre 22


29 Novembre 22


23 Novembre 22


23 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi