In primo piano 07 Giugno 24

Sottoscritto l’accordo di rinnovo del CCNL Area Alimentazione-Panificazione

Nella giornata di ieri, CASARTIGIANI – insieme alle altre organizzazioni datoriali e ai sindacati di categoria Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil – ha sottoscritto l’accordo di rinnovo del CCNL Area Alimentazione e Panificazione scaduto lo scorso 31 dicembre 2022.

L’accordo prevede – per le imprese artigiane del settore “alimentazione” – un incremento a regime, al livello 3A, pari a 206 euro da erogarsi in quattro tranche così articolate: 60 euro con la retribuzione di aprile 2024, 40 euro con quella di gennaio 2025, 55 euro a novembre 2025 e 51 euro con aprile 2026. Per le imprese del settore “panificazione” l’incremento mensile a regime calcolato sul livello A2 è pari a 198 euro da erogare con queste scadenze: 60 euro aprile 2024, 40 euro gennaio 2025, 55 euro novembre 2025, 43 euro aprile 2026.

Sempre per le imprese artigiane (parte I° del CCNL) ad integrale copertura del periodo di carenza contrattuale è stato riconosciuto un importo forfettario una tantum di 160 euro da erogare in due trance da 80 euro, la prima con la retribuzione del mese di giugno 2024, la seconda con quella di settembre 2024.

Per le imprese “non artigiane del Settore Alimentare fino a 15 dipendenti” (II° parte del CCNL) è stato definito un incremento a regime pari a 285,87 euro, riferito al parametro convenzionale 137. Tale incremento complessivo comprende quanto contenuto nell’accordo del 15 marzo 2024, che ha previsto l’erogazione di un anticipo sui futuri aumenti contrattuali con le seguenti scadenze: 20,87 euro dal 1° marzo 2024, 45 euro dal 1° maggio 2024, 65 euro dal 1° luglio 2024 e 35 euro dal 1° novembre 2024. Con l’accordo appena sottoscritto sono stati definiti i seguenti ulteriori aumenti: 60 euro con la retribuzione di gennaio 2025, e 60 euro dal gennaio 2026.

Infine, per le imprese che somministrano alimenti e pasti prodotti per la clientela in attività di ristorazione è stata concordata l’erogazione di un acconto sui futuri aumenti contrattuali di 65 euro mensili al livello C con la retribuzione di giugno 2024. Inoltre è stata concordata l’erogazione di un importo di una-tantum pari a 200 euro, da erogare in due tranche. La prima di 100 euro con la retribuzione del mese di luglio 2024, la seconda di 100 euro con la retribuzione del mese di settembre 2024.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

20 Giugno 24


05 Giugno 24


25 Maggio 24


Giacomo Basso,
L'impegno con gli artigiani

14 Giugno 23

30 Maggio 23

Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi