In primo piano 18 Gennaio 17

Sisma nel centro Italia

E’ crollato anche il campanile di Sant’Agostino, ad Amatrice, con le nuove terribili scosse di terremoto di stamattina, avvertite angosciosamente anche a Roma. Il Campanile di Sant’Agostino (drammatica metafora, essendo il Santo propugnatore della città di Dio, di fronte al crollo della città dell’Uomo) era il simbolo di Amatrice che è drammaticamente al collasso, considerazione del fatto anche che è sommersa , alcune testimonianze dicono, da due metri di neve.

In tal senso, grande solidarietà all’Abruzzo per questa situazione drammatica. Grandi sforzi dell’Esercito e delle Forze dell’Ordine ma occorrono urgentemente le turbine, anche perché alcune frazioni sono completamente isolate. Ascoltate parole commosse e commoventi di invocazione di aiuto da parte del Sindaco. Non sappiamo che cosa noi si possa fare, ma CASARTIGIANI tutta esprime solidarietà, come già concretamente grazie alla generosità dei nostri più meritevoli, ha dimostrato.

Chi crede preghi, chi altro rifletta e migliori se stesso nella compenetrazione e nella partecipazione emotiva perché siamo tutti figli dello stesso Destino. Il resto lo deve fare lo Stato.

Conforta il parere degli esperti più autorevoli che si tratti di un’evoluzione naturale dello sciame sismico in maniera frammentata verso l’esaurimento, che se viceversa si fosse concentrato in un’unica soluzione sarebbe stato devastante.

 

Commento battuto alle ore 14.00 del 18 gennaio ’17