In primo piano 18 Novembre 20

Settore “Sistema Abitare”. Piano Straordinario per la promozione del “Made in Italy”.

Roma, 16 novembre 2020 – Nell’ambito della definizione del Piano Straordinario per la promozione del “Made in Italy” 2021-2022, dopo quello dedicato settore Moda Abbigliamento, CASARTIGIANI ha partecipato al tavolo del Sistema abitare (legno-arredamento, ceramica, artigianato artistico).

CASARTIGIANI ha evidenziato che nella fase di programmazione e sostegno alle politiche di promozione per il settore, si deve tenere conto che il sistema italiano è fortemente caratterizzato dalla prevalenza di piccole e medie imprese, a carattere artigianale e spesso a proprietà familiare, tra cui alcune eccellenze votate all’export.

A differenza delle grandi aziende più strutturate, che hanno un marchio forte, e una radicata presenza sui mercati esteri consolidata nel tempo che gli hanno consentito di resistere meglio all’impatto della crisi e al crollo di fatturato nel mercato interno, la prevalenza di piccole e medie imprese, caratterizzate dall’alta intensità del lavoro e da una impronta strettamente artigianale, risentono di limiti strutturali nell’operare sui mercati esteri.

Sistemi finanziari deboli e mancanza di figure professionali con le competenze specialistiche richieste, unite al crollo dei flussi turistici, ha reso la crisi di straordinaria gravità in particolare per le imprese dell’Artigianato Artistico, un settore estremamente importante per l’identità nazionale.

Per affrontare i mercati esteri, gli ostacoli principali per queste tipo di imprese sono noti.

Il primo degli ostacoli rimane quello dei costi necessari per affacciarsi fuori dal proprio mercato interno. A tale scopo è necessario mettere a disposizione delle micro imprese specifici contributi a fondo perduto, oltre ad interventi per favorire l’accesso al credito, anche con sistemi innovativi di finanziamento.

L’e-commerce e la promozione al mercato on-line, al momento rappresenta lo strumento più immediato e idoneo di vendita di prodotti all’estero, permanendo i provvedimenti di distanziamento fisico e di limitazioni degli spostamenti delle persone.

E’ necessario poi rafforzare le competenze digitali del personale, che possano consentire un potenziamento delle attività di marketing digitale, oltre allo sviluppo di processi utili ad affrontare i nuovi mercati di sbocco. Così come resta fondamentale continuare a favorire la partecipazione delle micro e piccole imprese a eventi fieristici di rilevanza internazionale, abbattendo i costi di partecipazione.