Il Presidente Conte e Giacomo Basso, presidente Casartigiani

In primo piano 29 Luglio 19

Riforma fiscale: Incontro con il Governo del 25 luglio 2019

 CARICO FISCALE AL 47,7%. OCCORRONO MISURE PER RENDERE IL SISTEMA TRIBUTARIO PIU’ EQUO,  SOSTENIBILE  E SEMPLIFICATO

CASARTIGIANI ha preso parte all’incontro tenutosi ieri sera a Palazzo Chigi per discutere sui contenuti della riforma fiscale in vista della prossima manovra economica.

Gli obiettivi del Governo annunciati dal Premier Conte alla presenza di numerosi autorevoli esponenti dell’esecutivo tra i quali il ministro Tria e il ministro Di Maio, vanno per il 2020 nella direzione di una concreta riduzione del carico fiscale, del contrasto all’evasione, del sostegno alle famiglie ed alle nascite – visto anche il sensibile calo demografico registrato dall’ISTAT – e di riduzione del cuneo fiscale sul lavoro.

Il Presidente Giacomo Basso nel suo intervento ha espresso apprezzamento per il percorso di riduzione della pressione fiscale a favore delle imprese individuali già intrapreso dal Governo con la precedente Legge di bilancio – con particolare riferimento all’ampliamento del numero dei soggetti che possono beneficiare del regime forfetario con tassazione sostitutiva al 15% e dal 2020 nella misura del 20%  per imprese con volumi d’affari fra i 65.000 e i 100.000 euro – mettendo in evidenza l’importanza di essere riusciti ad evitare l’apertura di una procedura di infrazione per debito da parte dell’Europa.

Il Presidente ha sostenuto con forza e con orgoglio l’esigenza, per il bene del Paese, di sostenere il mondo dell’Artigianato e della P.M.I., perché in questa interminabile feroce crisi, dovuta anche al fatto che la Politica non ha saputo prevedere i rischi della globalizzazione e della tecnologizzazione, l’unica risorsa indistinguibile sono stati i milioni di individui che, parafrasando Einaudi, nonostante tutto per vocazione naturale, ogni mattina hanno aperto botteghe, laboratori, aziende.

Il Presidente ha dato altresì atto al Governo di aver dimostrato, da subito, una certa qual sensibilità al nostro mondo, ma che adesso ci deve essere uno scatto più deciso sul fisco.

CASARTIGIANI ritiene auspicabili nella prossima manovra economica interventi con precisi obiettivi di riduzione del carico fiscale – ancora attestato oltre il 47%, ben al di sopra della media dei partner europei – di semplificazione del sistema fiscale e di lotta all’evasione nello spirito “pagare tutti per pagare meno”.

Le proposte nel dettaglio sono contenute all’interno di un documento tecnico che la Confederazione si è riservata di inoltrare al Governo nei prossimi giorni.  Intanto è stato già convocato per lunedì 29 prossimo un nuovo tavolo di confronto per discutere con il Governo sulle questioni del Mezzogiorno, tema sul quale CASARTIGIANI esprime una particolare sensibilità e saprà dare il massimo contributo

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

07 Dicembre 22


29 Novembre 22


23 Novembre 22


23 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi