Territorio 12 Ottobre 22

Riforma del sistema nazionale di assistenza agli anziani non autosufficienti

Roma, 11 ottobre 2022: Il Consiglio dei Ministri, ha approvato ieri, in esame preliminare, un disegno di legge che introduce deleghe al Governo in materia di politiche per l’assistenza agli anziani non autosufficienti, anche in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il testo opera nel solco dell’attuazione delle norme della legge di bilancio 2022, con le quali si è iniziato il percorso di riforma previsto dal PNRR, e si è avviato a livello territoriale il processo di integrazione dei servizi sociali e sociosanitari riservati alle persone non autosufficienti. Tale percorso è il frutto di un lungo confronto tra il Governo e il mondo associativo, in particolare del Patto per la non autosufficienza (che raggruppa ben 52 organizzazioni tra cui FNPA CASARTIGIANI), un’ampia coalizione sociale in rappresentanza degli anziani, dei loro familiari, dei pensionati e dei soggetti che offrono servizinata al fine di valorizzare al meglio l’occasione storica offerta dalla riforma nazionale dell’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia prevista nella missione 5 del PNRR.

Il nuovo sistema nazionale previsto dalla legge delega mira a superare l’attuale frammentazione degli interventi per costituire un unico sistema integrato della non autosufficienza. Una delle innovazioni più importanti è quella di facilitare il compito di assistenza delle famiglie, sostenendo i caregiver anche con misure di orientamento sugli interventi disponibili e sulle pratiche amministrative da svolgere (viene previsto un Punto Unico di Accesso dove il cittadino può trovare informazioni e servizi di assistenza). Obiettivo della riforma è anche quello di migliorare l’assistenza agli anziani elevando la qualità della cura a domicilio e favorendola, senza però trascurare gli interventi necessari per le strutture di ricovero.

Il Governo uscente ha dato il via alla riforma; ora toccherà al nuovo Governo confermare l’impianto della delega, sottoporla all’esame del Parlamento, ed entro un anno dall’approvazione delle Camere, emanare i decreti delegati.

 

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

07 Dicembre 22


29 Novembre 22


23 Novembre 22


23 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi