Casartigiani News 20 Febbraio 18

Progetto pilota di Casartigiani all’istituto Da Vinci-De Giorgio

da il Centro

 

20 febbraio 2018

 

LANCIANO. Una platea attenta di 185 ragazzi dell’istituto Da Vinci-De Giorgio ha partecipato ieri al progetto promosso da Casartigiani “Alternanza, auto imprenditorialità e territorio”. La mattinata informativa era dedicata alle classi quarte (per i corsi socio sanitario, meccanica, manutenzione e chimica) e quinte (elettronica, elettrotecnica e chimica) nell’ambito del progetto scolastico previsto dal Miur, obbligatorio per tutti gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, così come previsto dalla legge la Buona Scuola. «Ci siamo posti il problema se i ragazzi conoscessero le varie agenzie del territorio», spiega la professoressa di italiano e coordinatrice dell’evento Rosamaria Di Loreto, «per aiutarli a capire come e dove muoversi nella ricerca di un lavoro. Casartigiani, attraverso l’intervento di diversi esperti, ha illustrato le criticità del mondo artigianale della nostra zona e tutti gli aspetti di cui tener conto se si vuole fare impresa, dalle norme tecnico-giuridiche fino alla prevenzione sul lavoro, l’inquinamento ambientale, il marketing». Gli studenti, come da programma Miur, devono svolgere 120 ore di alternanza scuola-lavoro che possono tenersi a livello teorico, con corsi tenuti a scuola o in classe e nelle aziende del territorio. «Lo scopo di Casartigiani», spiega l’associazione, «è quello di illustrare agli studenti come intraprendere un percorso formativo nel campo della micro-impresa e in attività artigianali, il tutto nel rispetto del territorio. Una full immersion nell’imprenditorialità, per dare ai ragazzi gli strumenti utili a sviluppare un approccio proattivo, per un percorso di crescita e di autonomia». Relatori sono stati il presidente di Casartigiani Chieti, Fabrizio Bomba, Ermando Bozza, commercialista, revisore legale e docente all’università di Salerno, Andreina Poggi, ricercatrice della Fondazione abruzzese per le Scienze della vita onlus, Paola Serra, medico ambientalista e membro dell’associazione “Medici per l’ambiente”, Daniele Marchesani, consulente ambientale, Walter D’Amario, professore di web marketing all’ateneo D’Annunzio di Chieti, e Maria Ida Troilo, avvocato penalista. (d.d.l.)

 

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

29 Novembre 22


23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi