Territorio 01 Giugno 22

Pil, sale al 2,6% la crescita acquisita per il 2022. Segnali positivi anche per il secondo trimestre

Roma 31 maggio 2022  –   La revisione al rialzo della stima Istat di crescita del PIL nel primo trimestre è in linea con le più recenti stime del Ministero dell’Economia e delle Finanze e porta al 2,6% la crescita acquisita per il 2022, ovvero quella che si realizzerebbe se il PIL restasse invariato da qui a fine anno. E’ quanto si legge nel comunicato stampa del MEF n.101 pubblicato oggi.

L’ultimo dato diffuso dall’Istat lo scorso 29 aprile, sulla base della stima preliminare del Pil, fissava la crescita acquisita per l’anno al +2,2%.  La ripresa è stata determinata soprattutto alla domanda interna e in particolare agli investimenti a fronte di un contributo negativo della domanda estera.

A fronte di ciò, l’Istat registra contemporaneamente un aumento dell’inflazione con un incremento dello 0,9% su base mensile e del 6,9% su base annua (da +6,0% del mese precedente) salendo ad un livello che non si registrava da marzo 1986 (quando fu pari a +7,0%). Un’accelerazione, dice sempre l’Istat, che si deve ai prezzi di diverse tipologie di prodotto a partire dai Beni energetici (la cui crescita passa da +39,5% di aprile a +42,2S). Salgono poi i prezzi dei Beni alimentari (da +6,1% a +7,1%), soprattutto quelli lavorati (da +5,0% a +6,8%), dei Servizi ricreativi, e per la cura della persona (da +2,4% a +4,4%) e dei Servizi relativi ai trasporti (da +5,1% a +6,0%).

Per il secondo trimestre _ prosegue il comunicato del Mef _ si stima un significativo aumento del PIL sul primo trimestre che metterebbe il percorso di crescita annua in linea con la previsione del DEF o quantomeno prossimo ad essa.

Per i trimestri successivi sarà fondamentale dare piena attuazione alle misure predisposte con i recenti decreti e proseguire nel percorso di realizzazione delle riforme e degli investimenti previsti dal PNRR.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

06 Ottobre 22


02 Ottobre 22


14 Settembre 22


08 Settembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi