In primo piano 18 Maggio 23

Imprese artigiane: “Positiva la semplificazione della normativa su lavoro. Detassare gli aumenti salariali”

Le imprese artigiane apprezzano il superamento del reddito di cittadinanza previsto nel DL lavoro distinguendo tra gli interventi di contrasto alla povertà per le persone non occupabili ed i percorsi per favorire le politiche attive del lavoro. È quanto hanno indicato CNA, Confartigianato e Casartigiani nell’audizione davanti alla Commissione lavoro del Senato, sottolineando la necessità di interventi per rafforzare la domanda di lavoro da parte delle imprese.

Le tre Confederazioni inoltre valutano positivamente la semplificazione della normativa in materia di lavoro, in particolare l’allentamento delle rigidità sui contratti a tempo determinato e la riduzione degli oneri a carico delle imprese introdotti dal decreto trasparenza.

CNA, Confartigianato e Casartigiani sollecitano la cancellazione del contributo addizionale dello 0,5% per i rinnovi dei contratti a termine e la modifica della norma sulla comunicazione delle dimissioni.

Elemento positivo anche l’introduzione dell’incentivo per l’assunzione dei giovani NEET nel secondo semestre dell’anno in corso anche con contratti di apprendistato professionalizzante.

Le tre Confederazioni inoltre sottolineano che la riduzione del costo del lavoro deve essere un obiettivo centrale e pur apprezzando l’intervento sui lavoratori dipendenti con redditi medio-bassi, evidenziano l’esigenza di un intervento strutturale che punti al taglio del costo del lavoro anche per le imprese attraverso la revisione e/o eliminazione di voci di costo che incidono sul cuneo fiscale. Un primo intervento potrebbe essere la detassazione e decontribuzione degli aumenti salariali e delle

voci retributive derivanti dalla contrattazione collettiva, comprese le misure di welfare operate dalla bilateralità.

Positivo infine il rifinanziamento del Fondo Nuove Competenze per sostenere l’aggiornamento della professionalità dei lavoratori a seguito della transizione ecologica e digitale. Tuttavia all’aumento delle risorse devono corrispondere meccanismi e criteri per agevolare l’accesso alle imprese di minori dimensioni.

Roma, 16 maggio 2023

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

22 Settembre 23


19 Settembre 23


05 Settembre 23


Giacomo Basso,
L'impegno con gli artigiani

14 Giugno 23

30 Maggio 23

Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi