In primo piano 17 Luglio 20

FSBA. Incontro tra i vertici del Fondo e il Ministro Catalfo

Roma, 17 luglio 2020 – Immediato stanziamento delle intere somme previste dai Decreti per il pagamento delle prestazioni Covid-19 da parte di FSBA, ricerca di ulteriori risorse economiche per far fronte al consistente fabbisogno del Fondo, allungamento dei periodi di cassa integrazione, impegno ad affrontare alcune altre specifiche questioni. Questi in sintesi i contenuti del proficuo incontro avuto dai rappresentanti del Fondo e il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo nella giornata di ieri, 16 luglio.

A seguito di un accordo raggiunto con la Ragioneria dello Stato da parte del Ministero del Lavoro, verranno messe nelle disponibilità del Fondo tutte le risorse finanziarie stanziate con il Decreto “Cura Italia” e con il Decreto “Rilancio”, e non ancora erogate. Si tratta di 516.345.388,85 di euro. Sarà così possibile pagare le prestazioni ancora in sospeso per marzo e per tutto il mese di aprile. Restano da pagare ancora il mese di maggio, il mese di giugno e di luglio. Il fabbisogno è di almeno altri 800 milioni. Per questo, molto importante è l’impegno assunto dal Ministro di esaminare tempi e modi per accedere allo specifico Fondo di garanzia (di 2 e più miliardi) proprio per far fronte ad ulteriori necessità rispetto allo stanziato, ma anche a verificare altre modalità di reperimento delle somme necessarie, magari nelle pieghe del bilancio ministeriale.

Altrettanto importante anche la notizia che si sta lavorando, a livello governativo, per aggiungere alle 9+5+4 settimane di cassa integrazione fin qui decise (e in buona parte già fruite dalle imprese artigiane) altre 18 settimane da poter utilizzare da subito ed entro la fine dell’anno.

Il Fondo definisce l’incontro estremamente positivo, con risposte concrete ed un percorso condiviso. Sicuramente decisiva si è rivelata la lettera che Le Parti Sociali dell’artigianato hanno inviato solo il giorno prima ai Ministri del Lavoro e dell’Economia, in cui richiedevano un intervento volto a consentire che le somme già stanziate e già approvate, fossero immediatamente e integralmente trasferite a FSBA.