Territorio 11 Novembre 22

EBAC CAMPANIA METTE A DISPOSIZIONE DELLE AZIENDE ARTIGIANE E DEI PROPRI LAVORATORI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO CONTRO IL “CARO ENERGIA”

Con una delibera del Consiglio di Gestione, l’Ente Bilaterale Artigiano della Campania mette a disposizione 300mila euro per il “Caro Energia”.

Le risorse, a fondo perduto, sono destinate ai titolari ed ai propri dipendenti che stanno soffrendo un forte aumento del costo dell’energia elettrica e del gas/metano e sono concessi relativamente all’aumento dei costi di energia registrato nel periodo gennaio/ottobre 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021.

Sono ammesse ai benefici del presente bando le imprese e i loro dipendenti operanti nella regione Campania, aderenti ad EBNA/EBAC, che all’atto della presentazione della domanda posseggano i seguenti requisiti:

  • La regolarità contributiva dell’impresa pari ad almeno 24 Mesi dal 1/01/2020 al 31/12/2021 e con i versamenti regolari nell’anno 2022. In via del tutto eccezionale la regolarità contributiva all’EBAC può essere sanata con un versamento cumulativo prima di produrre la domanda.
  • Per le imprese con anzianità, iscrizione alla CCIAA o assunzione dipendenti successiva al periodo indicato, la regolarità contributiva s’intende dall’inizio dell’attività o dell’assunzione fino al momento dell’invio della domanda di contributo.

Alle imprese verrà riconosciuto un contributo pari al 20 per cento della differenza dei costi (energia elettrica + gas/metano) nel periodo gennaio/ottobre 2022, rispetto ad analogo periodo dell’anno 2021.

Il contributo concesso può arrivare fino ad un massimo di mille euro.

Se l’importo derivante dal calcolo del contributo risulta inferiore a 100 euro, non verrà corrisposto.

Alle imprese attive, con iscrizione alla CCIAA o con assunzione di dipendenti dall’anno 2022, sarà concesso un contributo forfettario di 200 euro.

 

Ai dipendenti delle imprese artigiane verrà riconosciuto un contributo pari al 20 per cento della differenza dei costi (energia elettrica + gas/metano) nel periodo gennaio/ottobre 2022, rispetto ad analogo periodo dell’anno 2021.

Il contributo concesso può arrivare fino ad un massimo di 150 euro.

Ai lavoratori assunti nel 2022 è concesso un contributo forfettario di 75 euro.

Le domande inviate esclusivamente dai soggetti richiedenti il contributo, compilate in ogni parte e sottoscritta dal richiedente, dovranno essere inoltrate a pena di esclusione utilizzando l’apposita modulistica allegata al presente bando e scaricabile dal sito www.ebac-campania.org.

Le domande potranno essere trasmesse, in formato pdf, esclusivamente all’indirizzo PEC – Posta Elettronica Certificata: 

bando.ebac.campania@pec.it dalle ore 10:00 del 15/11/2022 alle ore 10:00 del 31/12/2022.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi