In primo piano 23 Marzo 20

Coronavirus – Pubblicato DPCM 22 marzo 2020: Ulteriore necessaria stretta alle attività produttive e commerciali. Entro il 25 marzo le operazioni per la chiusura

Roma 23 marzo 2020 _ E’ stato pubblicato nella Gazzetta n.76 del 22 marzo il nuovo DPCM che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Le disposizioni si applicano sull’intero territorio nazionale dalla data odierna e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

Si tratta di un ulteriore necessario intervento restrittivo che il Governo ha dovuto adottare in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi in tutto il Paese.

Viene richiesto un sacrificio enorme agli artigiani e a tutte le microimprese, ma quando in gioco c’è la salvaguardia della salute pubblica e la vita delle persone siamo pronti a dare il nostro contributo con responsabilità e senso di appartenenza. Questa la posizione di CASARTIGIANI al Governo durante i lavori di preparazione del provvedimento.

CASARTIGIANI, nel contesto di Rete Imprese Italia, ha partecipato alla conference call che sabato sera ha visto la consultazione del Presidente del Consiglio Conte, e dei suoi Ministri, con le Parti Sociali. Si è trattato probabilmente della riunione istituzionale più drammatica dalla costituzione di CASARTIGIANI ad oggi, e riteniamo sia stata fatta la cosa giusta.

Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle ritenute essenziali ed espressamente indicate nell’allegato 1 allo stesso DPCM. Fra queste rientrano le attività di riparazione manutenzione installazione di macchine ed apparecchiature, installazione impianti elettrici idraulici ed altri lavori di costruzioni, manutenzione e riparazione autoveicoli, trasporto terrestre, riparazione elettrodomestici per la casa. Con riferimento alle attività svolte dalle associazioni territoriali, direttamente o per il tramite delle società di servizi, sono ammesse anche tutte quelle classificate con codice ateco 94 (attività di organizzazioni economiche di datori di lavoro e professionali) ateco 69 (attività legali e contabili) ateco 70 (attività di consulenza gestionale).

Viene garantito pertanto il ruolo fondamentale delle associazioni che attraverso l’attività sindacale e l’erogazione di servizi, costituiscono un importante strumento di collegamento dei territori e delle imprese con la politica, oltre a garantire l’erogazione di servizi particolarmente importanti in questo momento come l’elaborazione delle buste paga, la diffusione delle informazioni, l’attivazione degli strumenti di sostegno al reddito.

Naturalmente CASARTIGIANI continua la sua motivata attività essendone stato riconosciuto _ così come alle consorelle _ il ruolo strategico, in questo difficile momento tra l’altro come punto di riferimento e informazione delle associazioni e degli imprenditori.

Le imprese le cui attività sono sospese potranno completare le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Il provvedimento stabilisce inoltre il divieto _ per tutte le persone fisiche _ di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Le attività produttive che sarebbero sospese possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile.

Le imprese le cui attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali tra le quali Rete Imprese Italia.

GU n.76 del 22-3-2020

 

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi