Territorio 23 Dicembre 22

Consegnate a Maria Martini e Maria Grazia De Paolis le benemerenze di Casartigiani Treviso

Il presidente Franco Storer: «Il valore dell’artigianato e del saper fare è la migliore garanzia di superare le difficoltà generate dalla pandemia e dalla guerra»

Treviso, 20/12/2022 – Un segno tangibile di ritorno alla normalità, dopo due anni di pandemia, per il mondo associativo di Casartigiani è stato offerto venerdì 9 dicembre, dal tradizionale incontro conviviale pre-natalizio promosso dal mandamento trevigiano. La cena di fine anno, ospitata nel ristorante Le Magnolie di Preganziol, è stata anche l’occasione per consegnare due particolari riconoscimenti agli iscritti. Il presidente del mandamento di Treviso, Franco Storer, il direttore Salvatore D’Aliberti e il consigliere comunale Antonio Dotto, in rappresentanza dell’am- ministrazione del comune di Treviso, hanno premiato con un attestato di benemerenza Maria Martini, fondatrice nel 1987 dell’omonimo laboratorio “Confezioni Maglieria Martini Maria” con sede a Camalò di Povegliano, e Maria Grazia De Paolis decoratrice, pittrice, titolare di un negozio di oggetti d’arte a Dosson di Casier.

Confezioni Maglieria Martini Maria: nel laboratorio tessile che si trova alle porte di Treviso vengono prodotte maglie e rifiniture degne della migliore tradizione artigianale italiana. Nata nel 1987 come realtà famigliare, l’impresa di Maria Martini è diventata col tempo un punto di riferimento anche per i grandi marchi, Armani, Valentino, Dior, Chanel e Cavalli. Cotone, lana, seta attraverso il sapiente lavoro di Maria Martini diventano capi d’abbigliamento di pregevole fattura: dove non arrivano le macchine, ci pensano l’ingegno, la manualità e l’esperienza.

Oggetti D’arte De Paolis: è un talento quello di Maria Grazia de Paolis che non poteva che trasformarsi in una professione al servizio della bellezza. Quello in via Aldo Moro a Dosson è un atelier che trasporta il visitatore in un mondo fiabesco, fatto di tele ad olio, oggetti d’arredo e soluzioni estetiche. Artigiana e artista, Maria Grazia de Paolis, dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte di Nove di Bassano e conseguito i diplomi di Maestro d’Arte e la maturità di Arte Applicata con specializzazione in ceramica, nel 1985 si avvia alla libera professione. Nel suo atelier anche gli oggetti di uso comune diventano pezzi unici, a tutti i visitatori è concesso così di sognare ad occhi aperti.

Prima della consegna degli attestati di benemerenza il presidente di casartigiani Franco Storer ha tracciato un bilancio dell’ultimo biennio: «Era dal 2019 che questa occasione di incontro non si era potuta svolgere» ha ricordato Storer «ritrovarsi assieme di nuovo uno di fianco all’altro in un momento di festa ha dunque un forte significato simbolico. Ci siamo lasciati alle spalle due anni di pandemia ma anche il 2022 è stato un anno difficile, segnato da una nuova crisi legata alla guerra scoppiata in Ucraina e da una serie di effetti a catena che si sono innescati in tutta Europa. Questo, anche in vista del nuovo anno e degli ulteriori sforzi che ci attendono, è il momento per ringraziare oltre ai nostri fedeli associati anche i funzionari e i dipendenti delle nostre sedi, che malgrado le restrizioni e i continui aggiornamenti normativi hanno saputo offrire a tutti un servizio costante ed eccellente. Guardiamo al 2023 con speranza: per la nostra associazione, anche in vista dell’imminente rinnovo delle cariche sociali, sarà un anno di rinnovamento e di crescita. La nostra missione rimane quella di dare il massimo supporto alle imprese del territorio. Qualcuno dice che ormai le associazioni di categoria hanno perso la loro centralità, siamo di tutt’altro avviso» conclude Storer «oggi più che mai il mondo delle piccole e medie imprese ha bisogno di essere rappresentato e noi continueremo a lavorare in questa direzione. Il valore dell’artigianato e del saper fare è la migliore garanzia di superare le difficoltà generate dalla pandemia e dalla guerra».

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

24 Gennaio 23


12 Gennaio 23


11 Gennaio 23


10 Gennaio 23


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi