Territorio 20 Aprile 23

Casartigiani Treviso incontra i candidati sindaci

Il presidente di Casartigiani, Franco Storer: «Ci metteremo in ascolto rispetto alle proposte dei singoli candidati e chiederemo il completamento delle infrastrutture strategiche come Terraglio Est e quarto lotto, la soluzione della viabilità e il rilancio del centro storico per sostenere le piccole attività»

Treviso, 14/04/2023 – A partire da lunedì 17 aprile, Casartigiani Treviso, sarà promotrice di una serie di incontri con i candidati alla carica di sindaco in vista delle elezioni nel capoluogo trevigiano di metà maggio. La presidenza dell’associazione ha deciso questi incontri bilaterali, aperti anche agli associati, per la conoscenza dei programmi delle varie coalizioni che si candidano a governare la città. La categoria esprimerà le proprie richieste e si confronterà sui temi dei programmi.

Il primo appuntamento è in programma lunedi 17 nella sala riunioni di Casartigiani Treviso, con il candidato di centrosinistra Giorgio De Nardi e con Franco Rosi, il 27 sarà la volta del sindaco uscente Mario Conte e il vice Andrea De Checchi. A seguire gli altri candidati.

«Stiamo seguendo con attenzione e con la consueta partecipazione lo svolgimento della campagna elettorale che riguarda la città di Treviso» commenta il presidente di Casartigiani Treviso Franco Storer «come associazione di rappresentanza della categoria artigiana e delle piccole attività imprenditoriali del nostro territorio il primo obiettivo è quello di conoscere da vicino, dai diretti interessati, le proposte e le visioni sul futuro della città. Ci vogliamo prima di tutto mettere in ascolto. Nondimeno il nostro ruolo prevede anche di essere parte attiva e di segnalare alla politica le nostre priorità. Torniamo quindi a sottolineare l’urgenza di intervenire sul fronte della viabilità: va completato in tempi brevi, e senza esitazioni, il Terraglio Est, un’opera che rimane monca e che in tutti questi anni, pur essendo pianificata da decenni, è stata ostaggio dei mille veti della politica e della burocrazia. Ci teniamo a sostenere questa istanza perché la competitività del territorio necessità di collegamenti veloci anche lungo la viabilità ordinaria. Lo stesso vale per il quarto lotto della tangenziale: speriamo davvero che il prossimo sindaco possa presto tagliare il nastro di entrambe queste opere. Tra i nostri associati» aggiunge Storer «ci sono poi molti titolari di attività nel centro storico trevigiano: anche qui chiediamo alla prossima amministrazione un salto di qualità e un rilancio su più fronti, dalla sicurezza al decoro, passando per l’accessibilità generale del centro. I fine settimana non devono essere in balia delle baby gang, ma devono offrire occasioni di svago e attrazioni per le famiglie e per lo shopping».

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

20 Giugno 24


05 Giugno 24


25 Maggio 24


Giacomo Basso,
L'impegno con gli artigiani

14 Giugno 23

30 Maggio 23

Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi