In primo piano 10 Dicembre 18

CASARTIGIANI AL VIMINALE AL VERTICE DELLE IMPRESE

Roma 10 dicembre 2018 – CASARTIGIANI ha preso parte all’incontro che si è svolto ieri al Viminale  tra le principali sigle di rappresentanza delle imprese,  il ministro dell’Interno Matteo Salvini, e il sottosegretario Giancarlo Giorgetti.

“L’incontro di oggi ha permesso di instaurare un clima fattivo che da anni non si ricordava e dal quale ci saranno certamente sviluppi positivi” ha dichiarato il Presidente Basso.

Del resto, ci sono stati già importanti segnali di attenzione al nostro mondo che certamente, in un clima di confronto e dialogo del Governo con il mondo produttivo, potranno essere ulteriormente calibrati per rendere la manovra maggiormente espansiva e nel contempo scongiurare la procedura di infrazione aperta dall’Ue.

Ricordando la proposta sul reddito di cittadinanza – o reddito d’impresa o contratto di apprendistato come fummo noi i primi a dire  –  del Sottosegretario A.Siri, il Presidente Basso ha sottolineato la necessità di coinvolgere maggiormente il mondo produttivo per evitare che il sussidio si possa tramutare in una misura assistenziale. Erogare il reddito di cittadinanza direttamente all’azienda che si occuperà di formare e riqualificare il disoccupato_ ha specificato il Presidente di CASARTIGIANI _ consentirebbe di instillare cultura di impresa con un duplice risultato: da un lato la formazione dei soggetti interessati che al termine del periodo potranno essere assunti dalla stessa impresa; dall’altro la possibilità per loro di mettersi sul mercato creando nuove start up particolarmente importanti soprattutto in alcuni mestieri dell’artigianato in via di estinzione.

Numerosi gli altri temi posti all’attenzione del Ministro Salvini: dal carico burocratico, le difficoltà di accesso al credito, il costo del lavoro, il fisco. Non poteva mancare ovviamente il riferimento al problema delle infrastrutture rispetto al quale il Presidente di CASARTIGIANI ha evidenziato: “Siamo convinti che in periodi di paventata recessione – come consigliano tutti i migliori economisti da Renato Brunetta a Gustavo Piga – l’unica soluzione per bloccare il fenomeno sia rappresentata da un forte rilancio delle infrastrutture  e da un abbassamento della pressione fiscale. Un concetto Keynesiano, quello delle Infrastrutture, che si è sempre dimostrato vincente, dal new deal in giù, perché Keynes non è né di destra, né di sinistra ma è Keynes. Sulla flat tax il Governo ha fatto già molto – speriamo non demorda nel portare avanti ulteriormente il progetto di ampliamento dei beneficiari – e sulle infrastrutture ci aspettiamo che vengano presto cantierate le nuove opere di cui il Paese ha bisogno insieme alla necessaria manutenzione di quelle già esistenti che sono quelle più vicine e con maggiori ricadute sul sistema delle piccole imprese”. Perché quando si mette mano e si edificano scuole, ospedali, ponti e strade anche il più complicato burocrate dell’Europa non potrebbe non capire. In ultimo, il Presidente ha ricordato la manifestazione di oltre tre anni fa a Piazza del Popolo, definito terreno sacro, come Piazza del Popolo degli Imprenditori italiani, dove c’erano oltre 100 mila persone.

Alleghiamo prospetto, del Sole 24 ORE, di presentazione del Tavolo delle Imprese

Interpellato sulla fatturazione elettronica il Ministro, con la solita esplicita chiarezza, ha significato che tornare indietro, pur avendo ereditato questo provvedimento dal precedente Governo, comporterebbe una remissione quantificabile all’incirca di due miliardi di euro. Nonostante questo, continua l’impegno, nelle sedi parlamentari, per ottenere lo slittamento delle sanzioni e tutto ciò che è possibile e richiesto dalla micro-impresa.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi