In primo piano 16 Ottobre 20

Autoriparazione. Un tavolo permanente per il settore delle revisioni

Roma, 16 ottobre 2020 – CASARTIGIANI registra con favore la proposta del Viceministro dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, che nel corso della recente audizione alla Commissione Trasporti della Camera, ha ribadito la necessità di istituire un tavolo permanete per discutere delle numerose problematiche che riguardano i Centri di Revisione, un settore dal quale dipendono circa 16 mln di controlli di veicoli all’anno a garanzia e tutela della sicurezza stradale.

Parallelamente a quanto annunciato dal Viceministro, CASARTIGIANI – insieme alle altre Organizzazioni dell’artigianato dell’autoriparazione – prende parte al tavolo tecnico avviato da metà settembre con i dirigenti del Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione civile, nel quale le rappresentanze di settore sono consultate per evidenziare le problematiche che riguardano i centri di revisione e per trovare delle soluzioni adeguate.

Nel corso dei due incontri finora svolti al ministero, sono stati esposti e approfonditi gli elementi di criticità principale. Le questioni più preoccupanti riguardano il quadro normativo di riferimento per le officine, i problemi organizzativi delle amministrazione coinvolte nelle procedure autorizzative, il costante e progressivo aumento dei costi fissi e degli investimenti sostenuti dalle imprese per adeguarsi ai nuovi adempimenti, a fronte di una tariffa riconosciuta alle officine mai aggiornata da quasi quindici anni.

Su queste ed altre criticità, per i centri di revisione è ormai indispensabile avere risposte concrete. Le priorità sono: aggiornare le tariffe per le revisioni in modo da recuperare l’inflazione ISTAT degli ultimi anni e l’incremento di costi, tempi e investimenti sostenuti dalle imprese; estendere le attribuzioni dei centri di controllo privati (revisione dei mezzi pesanti, operazioni di collaudo, ecc.) per alleggerire i carichi di lavoro rimessi direttamente agli uffici della motorizzazione e accelerarne i tempi di esecuzione; riordino generale della normativa di settore che coordini le disposizioni esistenti, ne chiarisca la portata, renda applicative le regole rimaste inattuate e definisca ruoli e funzioni dei vari attori del complesso sistema delle revisioni dei veicoli.

Un tavolo permanente, che si avvalga del contributo delle Organizzazioni di Categoria, è una opportunità da non perdere per affrontare e risolvere le criticità di un settore che contribuisce in maniera significativa a garantire la sicurezza stradale del paese.