In primo piano 30 Maggio 24

Adele e Danilo

Danilo è nostro collega e la forte amicizia con tante battaglie si spiega.

Danilo ha un carattere riservato di chi ama più che essere amato, oggi ormai è come un fratello. Come diceva papà Giorgio gran lavoratore, uomo generoso, un po’ fardello, tanto che l’ho chiamato Flanagan.

La sua è una eleganza British e il suo imbronciarsi del cielo di Londra, a volte, rende tenebrosa la città. Ma quando c’è il sole esplode felicità.

Mistico e misterioso, il nostro Flanagan, è però fedele, coraggioso, seppur composto nelle righe dei protocolli.

Non mi sfuggirono queste qualità, tant’è che appena volli chiamarlo a collaborare si volle immediatamente sposare.

I figli, sua grande conquista, tanto che ci fa aggio pensare ad una svista, uno si chiama Giacomo che sia fortunato il nome, perché Giacomo è un nome da eroe, ci porterà fortuna.

Poco dopo il matrimonio ci fu risentimento e Danilo preferì altro sentimento ma sempre con classe e con educazione.

Quando aveva perso speranza, come perdono molti il cielo in una stanza, ci parlò magnificando le lodi di questa nuova fidanzata, una ragazza di distinzione, medico e ricercatrice, devota a lui ed alla sua importante professione, tra l’altro sottolineata la difficile specializzazione.

Lo pregavamo da tanto di farcela conoscere ma non fu mai possibile, coincidenze, circostanze, poco tempo e quel segreto senso di riservatezza a cui faceva aggio non so più quale promessa.

Con la rabbia disperata aveva colpito il cielo, Adele “nemesi biblica “era stata colpita al cuore.

Vedevamo Danilo più triste e amareggiato, la nostra incredulità aveva prevalso e silenziato.

Non l’avevamo mai vista e non più la vedremo ma come un angelo caduto in volo, tutti noi di Casartigiani, la considereremo.

Poi, qualche giorno dopo, abbiamo visto un video dove la dottoressa Adele rilasciava un’intervista ad una tv specializzata e abbiamo compreso il senso che ispirava ogni sua giornata, personalità, dolcezza, amore per i suoi malati e per i suoi successi quasi imbarazzati.

Abbiamo ricordato, per lenire il dolore a Danilo, il ricordo di papà e mentore Giorgio, nell’affetto ricevuto da Santino grande consolatore.

Ma stavolta non basta, dov’è Adele, speranza di rinnovato, coraggioso amore?

Unico lampo di sorriso è stato la nomina dei figli. Forza Danilo, forza. Professionalmente hai raggiunto un must, umanamente hai sofferto, come tutti noi, il veleno, il dolore ma sempre con grande dignità.

Casartigiani non si abbatte, abbiamo i nostri martiri troppi da ricordare e pregare ma l’impegno sarà massimo perché non li si può dimenticare.

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

20 Giugno 24


05 Giugno 24


25 Maggio 24


Giacomo Basso,
L'impegno con gli artigiani

14 Giugno 23

30 Maggio 23

Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi