In primo piano 08 Marzo 17

8 marzo 2017 – Giornata internazionale della Donna

Oggi 8 marzo, giornata internazionale della Donna, la grande Crisi e il degenerare delle coscienze ha modificato i costumi, sarebbe il caso di dire “o tempora o mores”, l’Uomo è ancora più violento, aggressivo, prevaricatore e la Donna è sempre più vittima, succube, ma, per fortuna, mai rassegnata.

E’ una regola antica, quanto più tutto manca, devi dare più amore, ma, purtroppo, è una regola solo femminile che l’Uomo non percepisce, che sfugge all’Uomo e a cui l’Uomo sfugge.

“Ci sono ragioni del cuore che la ragione stessa non conosce” sosteneva Pascal e avrebbe aggiunto solo per le Donne perché la ragione sarebbe ed è quella del rispetto, della devozione e della cura verso la Donna, il cuore sottintenderebbe addirittura l’Amore assoluto. Dove è finita in Italia la tradizione millenaristica? Noi siamo quelli che abbiamo inventato la Cavalleria, la Donna magnificata del “Dolce Stil Novo”, noi siamo quelli che apparteniamo ad una religione che vede, al centro di tutto, una Semplice Donna, Maria, “termine fisso d’Eterno Consiglio”, e non possiamo continuare a vedere tanta mortificazione e se necessario dobbiamo provvedere a una legislazione più severa contro chi offende, in qualsiasi modo, la Donna.

Donna che nell’imprenditoria la fa sempre più da padrona, per sensibilità e per ingegno, Donna che non delocalizza, che di più resiste, che si distingue per sensibilità.

Una sola preghiera alle nostre Donne, sommessa, partecipe, compenetrata, che nonostante tutto ciò che si subisce non si sia ulteriormente vittime di una metamorfosi. La Donna non cambi, non sia costretta a rassomigliare all’Uomo, come in alcuni casi sta avvenendo, per necessità, per difesa, non per volontà. Conservi la Sua innocenza, la Sua allegria, il Suo altruismo. Il rispetto verso di Lei ci deve essere a prescindere, assoluto e non condizionato e non soltanto l’8 marzo, ma sempre. Perché diciamolo, fino in fondo, la Donna è la cosa migliore del Creato.

Chi fa del male alle donne è uno spregevole vigliacco.

 

 

In allegato comunicato stampa UNIONCAMERE – QUASI 10MILA IMPRESE FEMMINILI IN PIU’ NEL 2016 –

 


 

 

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi