In primo piano 27 Settembre 18

1977 – 2018: SADA-CASA raggiunti e superati i 40 anni insieme con lo sguardo al futuro

Abbiamo superato quest’anno il quarantesimo anno di attivita` della nostra struttura associativa., densi di impegni finalizzati ad una continua crescita con l’intento di offrire agli operatori artigiani soluzione ai loro problemi.

Era il lontano 1977, quando e` stato costituito il S.A.D.A./C.A.S.A. – Sindacato Autonomo degli Artigiani di Messina e Provincia aderente alla C.A.S.A. – Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani.

L’intuito e la sentita esigenza di creare una struttura che potesse dare risposte concrete ai bisogni degli artigiani fu la molla che consenti di iniziare questo cammino al servizio degli imprenditori della provincia di Messina.

Tante le adesioni a questo progetto che, se pur irto di difficota`, pian piano ha portato la nostra associazione ad essere protagonista e punto di forza del comparto.

Questa unione di intenti ha consentito di diventare riferimento per gli operatori della citta` di Messina e della provincia, che ci ha inorgogliti e nello stesso tempo pungolati a dare sempre il massimo.

Siamo cresciuti anche grazie all’impegno, alla disponibilita` e professionalita` di chi ha collaborato e collabora nella sede provinciale e dei tanti corrispondenti e professionisti fiscali sparsi nella provincia che in noi hanno avuto ed hanno fiducia.

Siamo sempre stati attenti ai cambiamenti e proposto servizi sempre innovativi.

Sin dalla costituzione con i finanziamenti agevolati CRIAS e ARTIGIANCASSA, i servizi presso la Camera di Commercio, i contributi in conto capitale previsti dalla Regione Siciliana, le novita` portate dalla legge regionale 41/75, le varie riforme fiscali e previdenziali, la costituzione di cooperative e consorzi. Abbiamo cercato di dare a tutti una risposta positiva.

Tanta attivita` sindacale in questi anni e tanto impegno insieme agli artigiani a favore del comparto. Epiche le battaglie per l’affidamento del 50% dei lavori e delle commesse da assegnare alle imprese artigiane da parte degli enti pubblici, la localizzazione delle aree artigiane a Messina – Larderia e la costruzione degli opifici nei vari comuni, lo sgombero di Via Don Blasco per eliminare gli stabili pericolanti non in sicurezza e tante altre battaglie a difesa delle imprese. Dibattiti, convegni, incontri a vari livelli. Il progetto di “Spazio Laboratorio” – Artigiani in piazza – che abbiamo portato, oltre che nello splendido scenario di Piazza Duomo a Messina, anche a Taormina, perla mondiale del turismo e nelle piu` belle localita` della provincia.

Altra iniziativa la “vetrina dell’artigianato”, in collaborazione con l’Autorita` Portuale e l’Amministrazione comunale di Messina, al molo Colapesce del porto di Messina, punto di approdo delle navi da crociera, dove i turisti hanno trovato uno spazio di informazioni turistiche e nel contempo hanno avuto modo di ammirare i manufatti realizzati dagli artigiani messinesi. Tutte esperienze che ci hanno gratificato ed intimamente soddisfatto.

Il tutto avendo come interlocutore privilegiato l’artigiano e l’assistenza alla sua impresa. Obiettivo primario e` stato quello di costruire una struttura aperta, dinamica e flessibile capace di adeguarsi alle situazioni ed attenta agli imput derivanti dagli imprenditori.

Associazione non e` solo sindacato e, parallelamente negli anni, si e` sviluppata tutta una serie di servizi: dal C.A.F, alla convenzione con Infocamere per il rilascio dei certificati della Camera di Commercio direttamente presso i nostri uffici e, grazie all’apertura del Punto A – sportello bancario di Artigiancassa , ci consente di erogare direttamente finanziamenti a tasso agevolato e ordinario.

Abbiamo cercato di migliorare sempre per offrire agli associati sicurezza, affidabilita`, serieta`, competenza e pure economicita` dove´ possibile.

Da oltre 40 anni insieme con un un impegno continuo e costante. Supportati da una grande confederazione la C.A.S.A, ora CASARTIGIANI, guidata prima dal compianto Giuseppe Guarino ed adesso in modo magistrale dal Dott. Giacomo Basso. Una Confederazione rappresentata in tutti gli organismi nazionali dal C.N.E.L. all’Artigiancassa, a RETE IMPRESE ITALIA organismo di massima rappresentanza degli imprenditori italiani.

Certamente non tutto e` sempre andato per il verso giusto,

delusioni, e bocconi amari ne abbiamo dovuti ingoiare. Su di noi si e` abbattuto un uragano, ancora oggi ci lecchiamo le ferite, ma ci sentiamo forti e volenterosi.di fare attivita` sindacale.. Non ci siamo mai cullati sugli allori. Sappiamo che nel futuro dobbiamo essere sempre maggiormente competitivi, e ci stiamo riuscendo con l’aiuto ed il supporto della nostro Presidente Nazionale Giacomo Basso.

L’artigianato si evolve ed alle attivita` tradizionali si affiancano sempre piu` settori innovativi. Artigianato significa capacita` di trasformare la materia prima in prodotto fatto di conoscenze che si tramandano nella tradizione, e oggi certi lavori artigianali richiedono l’ausilio di tecnologie avanzatissime. E’ importante che la societa` comprenda meglio il ruolo dell’artigianato nel mondo del lavoro. Questo e` un settore che puo` offrire molto a tanti giovani in cerca di indipendenza e che vogliono scommettere sul loro futuro.

Contrariamente a quello che si pensa l’artigianato e` una realta` sempre piu` giovane: infatti la maggioranza degli artigiani ha una eta` fra i 30 ed i 50 anni. Inoltre, a differenza degli stereotipi, di rado gli artigiani sono “figli d’arte”. A determinare la scelta di autonomia verso la creazione di una impresa artigiana sono piuttosto l’ambiente culturale, la voglia di voler diventare “manager di se stessi”, l’esperienza alle dipendenze di un altro artigiano.

Creativita` e spirito imprenditoriale sono gli ingredienti per ben riuscire.

L’augurio e` che le imprese artigiane si affermino sempre di piu`, nei 40 anni passati e` quello che abbiamo cercato di realizzare. Consapevoli di aver fatto il nostro dovere e con la certezza che in futuro lo faremo sempre di piu` per dare occasioni di sviluppo alla categoria e quindi all’occupazione e noi saremo sempre al loro fianco per assisterli, guidarli ed incoraggiarli nel loro sviluppo.

In noi troveranno persone responsabili all’altezza della situazione, professionalmente preparati e capaci di intuire e trovare le soluzioni alle loro aspettative.

Questa sinergia fra imprenditori, associazione e confederazione regionale e nazionale ci hanno consentito di fare grande l’artigianato messinese.

Il nostro impegno nel futuro sara` quello di essere sempre vicini al comparto per intervenire a favore di tutte quelle imprese che abbisognano della nostra competenza per sviluppare ed affermare la loro attivita`.

Adesso andiamo avanti con uno sguardo al futuro sempre vigili ed attenti per suggerire, stimolare, pungolare e sollecitare soluzioni, a tutti i livelli, per una crescita continua del nostro comparto.

Gianni Lo Re

S.A.D.A.- CASARTIGIANI – MESSINA

 


 

 

Notizie dalle associazioni casartigiani di tutta italia Diffondere la coscienza dei valori dell’Artigianato nel suo ruolo storico quale primaria forza sociale, economica e culturale.

29 Novembre 22


23 Novembre 22


23 Novembre 22


14 Novembre 22


Il Welfare bilaterale artigiano
Gli Organismi e i Fondi Bilaterali nazionali e territoriali nell’artigianato - EBNA/FSBA, SANARTI, FONDARTIGIANATO, OPNA sono strumenti di welfare contrattuale finalizzati a mettere in campo interventi a tutela dei datori di lavoro e dei dipendenti.

Il Welfare bilaterale artigiano, eroga prestazioni e servizi che vanno dal sostegno alle aziende in crisi e al reddito dei lavoratori dipendenti in costanza di rapporto, a interventi a favore delle imprese e del loro sviluppo, all’assistenza sanitaria integrativa e a corsi di formazione professionale, fino alla costituzione di una rete di rappresentanti della sicurezza territoriale.

Racconti artigiani
Dalla penna di Giacomo Basso, i racconti artigiani pensati per esaltare l’artigianato attraverso l’uomo.
Iniziative
Wikipedia
Organismi