22/09/2017

21.09.2017 - ALIMENTARE: In arrivo l’obbligo di indicare in etichetta l'origine del riso e del grano duro per le paste di semola di grano duro. Lo stabiliscono due decreti del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali pubblicati in Gazzetta ufficiale il 16-17 agosto 2017, i quali entreranno in vigore il 16 e il 17 febbraio prossimi. In particolare, per quanto riguarda il grano e per la pasta, il decreto ministeriale n. 113552/2017 prevede che sull'etichetta della pasta debbano essere riportate le diciture “Paese di coltivazione del grano” (per il luogo in cui è stato coltivato il grano duro), e “Paese di molitura” (seguito dal nome del Paese nel quale è stata ottenuta la semola di grano duro. La norma non si applica alla pasta fresca e stabilizzata.

22.09.2017 - INCENTIVI: Attivato intervento per area di crisi Abruzzo e Marche. Il Ministero mette a disposizione 32 milioni per i progetti di riconversione e riqualificazione. In attuazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa di “Val Vibrata – Valle del Tronto – Piceno”, approvato con Accordo di programma del 28 luglio 2017, è stato attivato, con circolare del Direttore generale per gli incentivi alle imprese 21 settembre 2017, n. 120340, l’intervento di aiuto ai sensi della legge n. 181/1989. La misura, in sintesi, promuove la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nell’area di crisi abruzzese e marchigiana finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti. Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia (Soggetto gestore) a partire dal 25 ottobre 2017 e fino al 24 novembre 2017 secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito internet dell’Agenzia medesima.

22.09.2017 - LAVORO: Riunione tavolo istituzionale. CASARTIGIANI prenderà parte alla riunione del Tavolo Istituzionale “Il lavoro che cambia” convocata per il prossimo 25 settembre p.v. presso la sede del ministero del lavoro. All’ordine del giorno anche la presentazione della ricerca  “Tecnologia e lavoro: governare il cambiamento” di  The European House – Ambrosetti.

22.09.2017 - CAMERE DI COMMERCIO: Banda ultralarga - il sistema camerale lancia il progetto Ultranet. Sensibilizzare, informare, formare sulle opportunità offerte dalla banda ultralarga. Ma anche stimolare la domanda e l’offerta, pubblica e privata, di nuovi servizi 4.0. E’ l’obiettivo del progetto Ultranet, presentato ieri a Roma da Unioncamere.  Il progetto, per la cui realizzazione Unioncamere si avvarrà delle Agenzie del sistema camerale che opereranno in stretta collaborazione con le 76 strutture camerali (75 Camere di commercio e una Unione regionale) che ad oggi hanno aderito all’iniziativa, interesserà tutto il territorio nazionale per i prossimi tre anni. Con questo progetto, coerente con la Strategia italiana lanciata dal Governo e con le Linee guida per il piano di comunicazione nazionale per la Banda ultralarga, il sistema camerale intende contribuire alla riduzione del ritardo digitale accumulato dal nostro Paese, quart’ultimo nella classifica dei 28 Stati dell’Unione europea secondo il Digital Economy and Society Index 2017.
 



© 2015 - CASARTIGIANI - Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani - Realizzazione siti web - web marketing