07/09/2017

05.09.2017 - SAN.ARTI : Accordo regionale (Toscana) settore Autotrasporto Merci. Le Organizzazioni datoriali dell’artigianato ed i sindacati di categoria della Toscana,  nel riconoscere la specificità del settore dell’autotrasporto e l’importanza che il comparto riveste nel suo complesso a livello regionale dal punto di vista economico, produttivo ed occupazionale,  hanno convenuto di promuovere con apposito accordo, l’iscrizione e la relativa contribuzione al Fondo nazionale di assistenza sanitaria integrativa per l’artigianato – San.Arti. per tutti i dipendenti delle imprese artigiane che abbiano sede legale in Toscana e per i dipendenti di imprese artigiane assunti in unità distaccate nella regione Toscana, che applicano il CCNL Trasporti Merci e Logistici. L’accordo si applica inoltre a tutti i dipendenti delle imprese non artigiane aderenti alle organizzazioni firmatarie l’accordo che abbiano sede legale in Toscana e agli stessi dipendenti assunti in unità distaccate nella regione Toscana che applicano il CCNL Trasporto Merci e Logistica. Il citato accordo ha decorrenza a dal 01/06/2017, di conseguenza il primo mese di competenza per il quale è dovuto il versamento al Fondo San.Arti è giugno 2017. E’ possibile l’iscrizione volontaria dei familiari dei lavoratori dipendenti e dei titolari/soci/collaboratori delle aziende rientranti nel campo di applicazione dell’accordo. La campagna d’iscrizione dei volontari è aperta dal 1 giugno 2017 al 15 dicembre 2017. L’erogazione delle prestazioni decorre dal 1 gennaio 2018. Per maggiori info www.sanarti.it

05.09.2017 - AUTOTRASPORTO MERCI: Incentivi formazione e Ferrobonus. Sulla Gazzetta Ufficiale n. 191 del 17/08/2017 è stato pubblicato il D.M. Infrastrutture e Trasporti 7 luglio 2017 riguardante il finanziamento di progetti di formazione professionale per le imprese di autotrasporto per il 2017.  Il Decreto, disciplina le modalità operative per l’erogazione dei contributi a favore delle iniziative di formazione professionale nel settore dell’autotrasporto per l’annualità 2017. Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate a partire dal 25 settembre p.v. ed entro il termine perentorio del 27 ottobre in via telematica. A partire dal 11 settembre sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti sono attese le specifiche modalità per accedere alla misura. Sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n° 190 del 16 Agosto 2017, è stato pubblicato il Decreto 14 Luglio 2017 n°125 :“Regolamento recante l’individuazione dei beneficiari, la commisurazione degli aiuti, le modalità e le procedure per l’attuazione degli interventi di cui all’articolo 1, commi 648 ed 649 della Legge 28 Dicembre 2015, n° 208”. Col provvedimento richiamato, che dettaglia condizioni e modalità di accesso, entra formalmente in vigore l’incentivo all’intermodalità ferroviaria denominato: “FERROBONUS”. Il successivo provvedimento del Direttore Generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità _ disponibile sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti _ definisce i termini per la presentazione delle domande di accesso ai contributi in questione entro il 2 ottobre p.v. _ e fornisce gli appositi modelli di domanda.

05.09.2017  - APE Volontaria. Nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio ha firmato il Decreto che regola l’accesso all’APE volontaria. Decorre dal primo maggio 2017 il diritto ad accedere all'Ape volontaria ; coloro che hanno maturato i requisiti in una data compresa tra il primo maggio 2017 e la data di entrata in vigore del decreto in parola possono richiedere, entro 6 mesi dall’entrata in vigore del medesimo decreto, la corresponsione di tutti i ratei arretrati maturati . Il decreto consente a chi lo desidera di andare via prima dal lavoro, dietro un prestito, purché abbia compiuto 63 anni _ 3 anni e sette mesi di distanza massima dalla pensione di vecchiaia _ e 20 anni di contributi. La platea potenziale per l’Ape volontaria secondo le stime del governo sarà di 300.000 persone nel 2017 e di 115.000 nel 2018. Devono essere ancora sottoscritte le convenzioni con Abi e Ania relative, rispettivamente, al prestito erogato al futuro pensionato per finanziare l'anticipo e alla polizza che copre il caso morte, a fronte del decesso del pensionato prima di aver completato il rimborso del finanziamento (il piano di ammortamento è di 20 anni, con possibilità di restituzione anticipata).  Nella richiesta di finanziamento dell'Ape volontaria si dovrà tenere conto degli altri debiti pluriennali contratti, come ad esempio il mutuo per l'acquisto della casa. L'ammontare massimo della quota mensile di Ape ottenibile deve essere tale _ si legge nel decreto in oggetto _  da determinare una rata di ammortamento che, sommata ad eventuali altre rate per prestiti già contratti con ammortamento residuo superiore alla durata di erogazione dell'Ape, non risulti superiore al 30% dell'importo mensile del trattamento pensionistico, al netto di eventuali rate per debiti erariali e di eventuali assegni divorziali.

05.09.2017  - SAN.ARTI. : Esenzione versamento contributi per le imprese del cratere sismico – Richiesta rimborso competenze gennaio 2017 – febbraio 2017 – marzo 2017. Il Consiglio di Amministrazione San.Arti. ha deciso negli ultimi incontri di promuovere l’impegno di solidarietà verso le popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma prevedendo, per le imprese del cratere sismico, l’esenzione del versamento del contributo al Fondo  da settembre 2016 a marzo 2017. Per tutte le imprese interessate che _ nonostante l’esenzione_ avessero effettuato comunque il suddetto versamento, è possibile richiedere la restituzione delle quote relative alle competenze di gennaio 2017 – febbraio 2017 – marzo 2017. Per chiarimenti o dubbi è possibile contattare Il Fondo all’indirizzo email: contributi5@sanarti.it



© 2015 - CASARTIGIANI - Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani - Realizzazione siti web - web marketing